Imposta di soggiorno

Servizio attivo

L'imposta di soggiorno è un tributo comunale, introdotto dal D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 e disciplinato dall'apposito regolamento.

A chi è rivolto

L'imposta è posta a carico delle persone non residenti nel Comune di Gargnano che pernottano nelle strutture ricettive di qualsiasi tipo ubicate nel territorio comunale.

Descrizione

Presupposto dell’imposta è il pernottamento in qualunque tipo di struttura ricettiva (come definita dalle norme regionali in materia di turismo e dalle norme regionali in materia di agricoltura per quel che concerne gli agriturismi) nonché negli immobili destinati alla locazione turistica breve, di cui all’art. 4 del Decreto Legge n. 50 del 24 aprile 2017, convertito con modificazioni dalla Legge del 21 giugno 2017, n. 96, situati nel territorio del Comune di Gargnano.

L’imposta di soggiorno si applica, per il periodo che va dal 1° marzo al 31 ottobre di ogni anno.

Come fare

Gli ospiti corrispondono l’imposta al gestore della struttura ricettiva presso la quale hanno pernottato. Quest’ultimo provvede alla riscossione dell’imposta, rilasciandone quietanza, ed al successivo versamento al Comune di Gargnano.

Il gestore della struttura ricettiva effettua il versamento delle somme riscosse a titolo di imposta di soggiorno, entro il giorno 20 del mese successivo, presso la Tesoreria Comunale (in caso di bonifico è necessario riportare la causale “imposta di soggiorno – mese di _____ - anno _____”).

Il gestore della struttura ricettiva è tenuto inoltre a dichiarare, entro il giorno 20 del mese successivo, il numero delle presenze e delle eventuali esenzioni.

La dichiarazione mensile è trasmessa con una delle seguenti modalità:

  • mediante il servizio on line “Stay Tour” messo a disposizione dal Comune
  • mediante invio alla casella di posta elettronica certificata del Comune di Gargnano - protocollo@pec.comune.gargnano.bs.it
  • a mano in forma cartacea

Cosa serve

Per accedere al servizio on line “Stay Tour” di gestione dell’imposta di soggiorno è necessario disporre dell'identità digitale SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale) o della Carta d'identità elettronica (CIE).

Cosa si ottiene

Accedendo al servizio on line, la possibilità da parte del gestore di una struttura ricettiva di gestire in modalità telematica gli adempimenti di propria competenza inerenti all’imposta di soggiorno.

Tempi e scadenze

Il termine per il versamento dell’imposta riscossa e per la presentazione della dichiarazione del numero di presenze mensili, è fissato al giorno 20 del mese successivo.

Costi

Le tariffe vigenti dell’imposta di soggiorno sono state approvate con deliberazione della Giunta Comunale n. 86 del 18 dicembre 2017.

Accedi al servizio

Puoi accedere al servizio Imposta di soggiorno direttamente online tramite il pulsante "Accedi al servizio online" .

Casi particolari

Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno:

  1. i minori fino al compimento del 14° anno;
  2. i malati soggetti a terapie presso strutture sanitarie site nel territorio comunale;
  3. i genitori, o accompagnatori delegati, che assistono minori di anni 18 ricoverati presso strutture sanitarie site nel territorio comunale, per un massimo di due persone per paziente;
  4. le persone diversamente abili non autosufficienti, con idonea certificazione medica, e il loro accompagnatore;
  5. gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo;
  6. gli appartenenti alle forze di polizia statale, provinciale e locale, nonché al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che pernottano per esigenze di servizio;
  7. i “volontari” che nel sociale offrono il proprio servizio in occasione di eventi e manifestazioni organizzate dall’Amministrazione Comunale, Provinciale e Regionale o per emergenze ambientali;
  8. sono altresì esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria e per finalità di soccorso umanitario;
  9. il personale dipendente della gestione della struttura ricettiva ove svolge l’attività lavorativa;
  10. i soggiornanti nei rifugi montani/alpini;
  11. le persone che hanno compiuto gli 80 anni;
  12. i partecipanti a ritiri sportivi organizzati da gruppi affiliati alle rispettive federazioni sportive;
  13. i partecipanti ai congressi organizzati nella sede di Gargnano dall’Università degli studi di Milano (docenti - allievi - congressisti);
  14. i residenti nei comuni gemellati con il Comune di Gargnano;
  15. il personale delle imprese che alloggia per lavoro presso strutture ricettive.

L’esenzione di cui ai punti 2) e 3) è subordinata alla presentazione al gestore della struttura ricettiva di apposita certificazione della struttura sanitaria, attestante le generalità del malato o del degente ed il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie o del ricovero. L’accompagnatore dovrà altresì dichiarare, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni, che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato all’assistenza sanitaria nei confronti del soggetto degente.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Documenti

Contatti

Ufficio Tributi

Via Roma 47, 25084, Gargnano, Brescia

Telefono: 0365 7988309
Email: tributi@comune.gargnano.bs.it
PEC: protocollo@pec.comune.gargnano.bs.it
Municipio di Gargnano

Pagina aggiornata il 19/07/2024